Graduatorie e assunzioni, indiscrezioni: colpi di mano in vista?

Da alcune agenzie di stampa apprendiamo che il Governo intende impugnare i ricorsi presentati dai docenti precari della scuola. Sembra inoltre che gli uffici legislativi di viale Trastevere e quelli del MEF stiano lavorando per predisporre un intervento legislativo per “aggirare” gli effetti sulla scuola italiana, della direttiva comunitaria che prevede l’assunzione del personale utilizzato a tempo determinato per più di tre anni e per impedire il risarcimento del danno previsto da alcune sentenze.

Ribadiamo il nostro no a soluzioni pasticciate. È necessario un confronto politico serio e approfondito per affrontare tutte le questioni in campo.  Per approfondire clicca qui